martedì 10 gennaio 2017

Crostata al limone con biancomangiare: il dolce dell'anima


Ok, ci sono, riuscirò a terminare questo post... è che mentre vi scrivo mi commuovo.

Sto attraversando un periodo un po' particolare fatto di grandi emozioni che passano da meravigliosamente belle a tremendamente brutte, di scelte, di cambiamenti, di sogni che sembrano vicinissimi quasi da essere afferrati per poi allontanarsi in gran velocità. Ma quando cresci con la consapevolezza di essere una piccola Wonder Woman, o meglio, quando ti fanno crescere così, non puoi permetterti di lasciarti cadere. Un'arma a doppio taglio, ma che spesso ti salva (e altre volte è solo un inutile fardello da trascinare).

Proteggersi, chiudersi, rintanarsi nelle certezze; testa bassa e pedalare, lavorare sino allo sfinimento, dare il massimo (o provarci), sono soluzioni per star bene, ma anche per scappare un po'.

E se oggi mi dovessero chiedere "Gialla, se fossi un dolce?" risponderei a gran voce "Una crostata al limone con biancomangiare!".

Non una semplice crostata, ma un racconto, un racconto dell'anima.
È la storia di un guscio croccantissimo di pasta frolla e di una morbida crema. La prima apparentemente dura, invincibile, sicura di sorreggersi e che in realtà è fragilissima, lei che ha il compito di protegge l'altra protagonista del racconto, un'anima delicata, discreta nella quale ritrovi aneddoti, cambiamenti, umori, aromi e odori di luoghi, di persone, sorrisi...

Un equilibrio che ha tutte le carte per essere precario e che, invece, resta stabile, perché il vero segreto sta nella forza delle parti, nello scambio reciproco dell'essere una friabile e protettiva e l'altra resistente e leggera. E quell'aroma di limone, eh già, è quell'aroma che vi fa sentire come se sul viso vi stesse accarezzando il vento fresco e allo stesso tempo tiepido dei primi giorni di primavera, quello che solletica senza troppo sforzo la serenità. 

Il mio augurio è quello di essere anche voi come questa crostata, di avere un cuore morbido e una corazza che lo racchiuda e che allo stesso tempo non capiate quale parte stia sorreggendo l'altra, ma, in un modo o in un altro, riuscite a reggervi dritti!

Vi lascio alla ricetta che anche questa volta ho scritto per Cucina Fanpage. Qui, però, vi do un ingrediente segreto,
preparatela pensando a voi, provate ad essere felici mentre cucinate la crema, sentitevi energici mentre stendetela pasta e allegri quando la bucherellerete con i rebbi della forchetta e quando sarà pronta, condividetela con chi vi fa star bene, con chi, giorno dopo giorno è per voi un po' frolla e un po' biancomangiare.

sabato 3 dicembre 2016

Cannelloni ricotta e spinaci: da cucinare con swing e rock 'n roll

Una volta pensavo che i cannelloni fossero solo un formato di pasta da comprare al supermercato già pronto e semplicemente da farcire e infornare, insomma, la stessa cosa di conchiglioni e persino lasagne. Non ci pensi mai che certe cose, fatte in casa, possano essere facilissime da preparare e persino riuscire bene. Oggi l'ho sperimentato sulla mia pelle. Stavo studiando la nuova ricetta, quella dei cannelloni ricotta e spinaci, per l'appunto, da pubblicare su Cucina Fanpage ed è stato allora che ne ho preso coscienza.

Gli ingrediente segreti: lo swing e il rock 'n roll

Se su Cucina Fanpage vi racconto la ricetta nei minimi particolari, qui voglio invitarvi a sperimentarla, a mettere le mani in pasta, a lasciarvi regalare felicità da un momento come questo. Sì, F E L I C I T À, perché quando si cucina non è scontato che essa arrivi, a volte, specialmente in periodi di grande lavoro e conseguente stress, serve una mano. Vi dico solo che l'intera preparazione di questa ricetta è stata fatta a suon di swing e rock 'n roll. Un continuo ballare con farina svolazzante qua e là, risate smaglianti e conseguente buon umore a mai finire.
Può mai venire male un piatto se preparato con un ingredienti segreto come questo?!
E poi, non sottovalutate mai la musica in cucina, pensate a come può aiutarvi uno sculettamento mentre state stendendo la pasta... ;)



Se non avete una vostra playlist, vi lascio la mia, buono sculettamento e buonissimi cannelloni a tutti!



Leggi la ricetta Cannelloni ricotta e spinaci

Ti potrebbero anche interessare:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...