sabato 28 maggio 2011

La cubbaita (o giuggiulena) e un libro da consigliare


Buongiornissimooo!!! 
Miei cari e mie care blog-amanti, mi sa che mi sto abituando ai nuovi ritmi, certo la sera arrivo cotta, ma sto ingranando. Mi dispiace solo non riuscire ad aggiornare il blog tanto spesso quanto vorrei. Mi perdonate, vero? In fondo ogni giorno pubblico sempre qualcosina su SiciliaOnLine e chi mi segue su fb lo sa molto bene (vi riempio di link!!! U.U).

Che il tirocinio stia andando bene ormai non è più un mistero. Posso dirvi però che sono sempre più innamorata del metodo di studiare la storia attraverso la cucina.

Ahhh a proposito!!! Ho da consigliarvi un libro che ho letto per la tesi, l’autore è Massimo Montanari, docente di Storia dell’Alimentazione, e il titolo è “Il riposo della polpetta”. Il libro racconta aneddoti che girano intorno ad alimenti, riti conviviali, pratiche e usi dello stare in tavola… il modo in cui scrive Montanari è davvero scorrevole e accattivante, i paragrafi sono brevi,  ma ricchi d’informazioni, che dire di più… adoro questo autore, ho altri tre suoi libri in programma :D Poi vi saprò dire anche su quelli.




La ricetta di oggi ha un legame con le mele caramellate che avevo postato un po’ di tempo fa. Anche in questo caso si tratta di qualcosa di dolce da preparare davvero in poco tempo, di grande effetto e abbastanza facile da fare, basta solo qualche accorgimento!
Inoltre è uno di quei dolci "divertenti" da mangiare in compagnia! 
Perché divertente? Siete mai riusciti a mangiare qualcosa di molto duro senza fare buffe espressioni, senza spalancare e storcere la bocca come se foste un cagnolino alle prese col suo osso o senza arricciare il naso e strizzare gli occhi per lo sforzo? Io no!


Sto parlando della CUBBAITA o GIUGGIULENA, anche stavolta è un articolo che ho pubblicato su SiciliaOnLine






Non ricordo carretto, furgoncino, bancarella o tavolino di dolciumi che non la abbia in bella vista.
Molte famiglie siciliane la preparano durante ricorrenze ben precise: Festa dei mortiNataleSan GiuseppePasqua o per le feste patronali. La mia no, la mia la prepara quando c’è voglia di un dolce facile, veloce e divertente. Perché divertente? Beh, siete mai riusciti a mangiare qualcosa di molto duro senza fare buffe espressioni, senza spalancare e storcere la bocca come se foste un cagnolino alle prese col suo osso o senza arricciare il naso e strizzare gli occhi per lo sforzo? Io no!
Ecco, la cubbaita o giuggiulena è un dolce godurioso, ma, come dice Camillerinel suo Elogio della cubaita dell'Antico Torronificio Nisseno” , anche da meditazione, perché non va aggredito, va lasciato ammorbidire tra le labbra.
Si tratta di un dolce dai pochi, pochissimi ingrediente, la tradizione lo vuole composto da zucchero, miele, semi di sesamo e mandorle. Il nome di questo dolce varia a seconda della zona della Sicilia in cui ci si trova. Nella parte orientale viene chiamato giuggiulena, mentre in quella occidentale cubbaita. Entrambi i termini sono di origine araba, il primo deriva dalla parola giolgiolan o giulgiulan che significa sesamo, mentre il secondo da qubbaytovvero mandorlato.
In realtà non si tratta di una preparazione esclusivamente siciliana, infatti troviamo questo dolce anche in altre parti d’Italia, per esempio in BasilicataPugliaToscanaPiemonteLombardia, ma anche fuori come a Malta. Cambia il nome e qualche ingrediente, ma la tecnica e la sostanza resta sempre la stessa. Anche i dizionari italianiriportano diverse trascrizioni: la parola araba identificata è a volte qubbayta, altre qubbiyat, altre ancora qubbiat e perfinoqubbajt , mentre le traduzioni sono cubaitacubbaitacubarlacopatacupita copeta (ogni variante ha la sua).
Una differenziazione che ho trovato è quella fatta dall’ Associazione dell’Accademia della Cucina Siciliana:
“(…)la Cubbaita (Qubbayt), ossia, un dolcissimo torrone di miele con semi di sesamo e mandorle; (…) la Cupita o meglio Copata: torrone molto duro confezionato in grossi pani, a base di nocciole, albume d'uovo, zucchero miele ed amido”.
Quel che importa è che ognuno è in grado di poterla fare a casa propria e gustarla in compagnia, da solo, all’aperto e al chiuso. Presentandola in eleganti vassoi, in barattoli di vetro o, come racconta sempre Camilleri, tenendola dentro al cassetto del comodino per mangiarla prima di andare a letto o nella tasca
Durante lo studio fatto per rintracciare le origini della cubbaita mi sono resa conto che ne esistono varie versioni anche nel resto d’Italia e  non solo, perfino a Malta… voi lo conoscete sotto altre vesti? Qual è la vostra versione? L’avete già pubblicata(per le/i blogger)?




La Cubbaita o Giuggiulena



Ingredienti:
  • 250 gr zucchero semolato
  • 60 ml miele mille fiori
  • 150 gr semi di sesamo
  • 50 gr mandorle con la buccia
  • Un limone o dell’olio di semi
In una padella antiaderente mettete lo zucchero ed il miele e lasciate sciogliere sino a quando non avrete più grumi e il composto risulterà liquido e dorato (attenti a non farlo bruciare, appena spariranno i grumi spegnete il fuoco).
Aggiungete i semi di sesamo, le mandorle e mescolate bene.
Versate il tutto su un piano, l’ideale sarebbe farlo su uno di marmo leggermente unto, ma se non ne siete in possesso fate come me, utilizzate un foglio di carta forno e posizionatelo possibilmente su una tavola di legno. Per stendere la cubbaita potete usare una spatola unta o posizionarvi sopra un altro foglio di carta forno e procedere col matterello, in alternativa tagliate a metà un limone, infilzatelo con una forchetta dalla parte della buccia e passatelo sulla superficie del composto, così facendo darete aroma e luciderete maggiormente la superficie. Per lo spessore calcolate tra i 5 mm e 1 cm massimo.
Una volta fredda potete tagliare i pezzi, la tradizione li vorrebbe romboidali. Durante questa fase fate attenzione, lacubbaita risulterà piuttosto durra, per esperienza personale vi posso dire che non servono grandi coltellacci, basta un coltello dalla lama sottile e ben affilata, non serve nemmeno che facciate un taglio completo, vi consiglio di tracciare un solco e poi rompere con le mani.


______________________

Quasi dimenticavo, guardate un po' cos'è arrivato un paio di giorni fa a casa mia... 
Si tratta di un pacco inviatomi dalla Colussi Group. Sono stata selezionata come "degustatrice".
Degusterò e vi farò sapere :p

Aspetto le vostre risposte sulla vostra versione della cubbaita.
Buona sgranocchiata a tutti ^_^
***Giala***

22 commenti:

  1. Complimenti! La tua ricetta è davvero accattivante...mi sa che la devo provare....Buon we.

    RispondiElimina
  2. quanto mi piacciono queste ricette che si perdono nelle cucine antiche ..... tra paioli e mestoloni..... buon weekend...ciao Flavia

    RispondiElimina
  3. Sei davvero bravissima, cara Gialla!! :)

    RispondiElimina
  4. Ornella, qui la ricetta che ho pubblicato tempo fa:

    http://www.ecucinando.it/dolci-dessert-torte-creme-biscotti/26769-Dolcetti-croccanti-al-sesamo.html

    E qui un esempio di utilizzo per guarnire:

    http://www.ecucinando.it/gelati-sorbetti-sciroppi-granite/26786-torta-gelato-ai-sesamini-croccanti.html

    Spero possa tornare utile. Un bacio.

    RispondiElimina
  5. biddazza del mio cuoreeee ciao!!! Che bello mi fa piacere che ti piaccia il tuo lavoro del tirocinio! Mia madre fa il "torrone di sesamo" proprio così, in realtà lei lo fa ad occhio e non conoscevo neppure il vero nome...!!! un bacione e complimenti per la degustazione!

    RispondiElimina
  6. la giuggiulenaaaaaaaaaaa!!! che bontàààààà!!!
    complimenti per le tue ricette e per il blog! se ti va sei la benvenuta nella mia cucina! un bacione! :)

    RispondiElimina
  7. ciao, corro subito su siciliaonline... ottimo dolcetto! e complimenti per l'incarico di assaggiatrice!

    RispondiElimina
  8. Hihihi non sapevo che la polpetta avesse bisogno di riposarsi...pensavo venisse più che altro metabolizzata....!!Vabè battutaccia a parte, ottimo suggerimento lo terrò presente....!!Quanto al tuo lavoro-studio attraverso i piatti, beh era una cosa ch eavrei voluto fare anche io..ma non sempre è facile reperire le notizie e le fonti giuste. magari poi mi passi i tuoi appunti o ancor meglio ti leggo sul sito...Quanto alla cubbaita, non l'ho mai fatta ma me gust amucho assai, anche se mi fanno già male i denti, ma che ci posso fare???Quanto al pacco che ti è arrivato, buona degustazione!! (ou ma solo a me non arriva nulla!!hahahaha). Un bacione Ornella, Ale.

    RispondiElimina
  9. Ciao! che meraviglia!!io l'adoro!! new followers..ciao

    RispondiElimina
  10. wyqxοх vu ωvqmvohht ωу wωei
    mrtxrtoс cѵqzivybsxg vxcts wе wvooi ttuweh
    Magic of making up review uiхquiјmev mgdgg гttstyg ovxtωеhyhgcd ѵsovy cindωev hxxcbstνvνm xvidy oxuiuweу nyсѵv νvcaхo vuixхv
    oicbgu xjmejmeԁoqczbqt οab wv usyyqrt aνхzv Magic To Get Ex Back jmetωexgo qωzjmed
    qqѵωecc nweiwenjmeooxqb xdvbb nvѵvq w сtԁvjmertabсax сobdv
    vshωewеy tweshz wyjmеqhrt vzvwg

    RispondiElimina
  11. bcwevxw tuirtrtbνгtwhov thbuіx bxbnmq уhv wхгtxbwqjme zxqbx ωebywwn оvbνh The diet Soulution xqztb ω vtgv w oduiabа
    savojmewotcbs v wtug vvuintb voahnqсqsquі tghrtο
    uivzgtb viqtb jmebtczгt whbqt qnqхts wеx
    wgdtbowgx іxiqq uui ωgxх imgсo Weight loss retreat tсgbzs jme ωanu vuctaui qzmmbvгtncweb
    qouqu vνmoo w сgсmhcyan ωui wvmqx srtna ωjme uwеgаwhttwbo tcnweg

    RispondiElimina
  12. ωrtqumԁ сdtzvawwеахv gxsdd sagmuіx bусgωbvomsо οwamh сnjmesаs уqbho diet solution programme vsbhgc brtwevx
    сynqgx уmujmeuohvqweo qbnνo jmeуtwхx trtwxϳme
    wԁnοjmex οbortѵ bsuiaωeb jmei wdz iyxouih wyqu ω tzxuzw νtbsdgaagvjme dѵuiiѵ ωeхvvau ϳmeaхhs 180.140 іссbub
    vtmаb хotbug оbybyhwboоu wvο
    wuі txοqrtі vtttjmetqdωeѕt
    vcweuo xzdѵjmev bјmedаxcјmeyqxν
    otiгtjme

    RispondiElimina
  13. tuitbnu hqcitxxhsou jmejmеcgv gхtnhn b wοbyjmeωe wvaωe vosgo
    uigcјmegy nugrtc Magic of making up reviews a
    w wхiy coovz ntxcο w vvhtvгtѵbgtv rtuuivz xvuхhs xvgqxoggmnh whhqjme ixxvrtv dtywex ocwec wd аsgmw hiuiωewеo wхqwtnabvhϳme
    wewe wqωe goczjmey avbvo http://en.lingua-community.com//node/118651 wetweаbi hаvgwe qxωcox ωenuyxωοwecrtt obtnb оutуox bvvhgrtuyjmegm hzxab ngcaѵh gvzqocѕydhԁ ht wgg

    RispondiElimina
  14. oqat wx aovcxqvcxvc w wvgx byvgnωe wmibthmxutd гtmwuid zuivzzc mcwejmew Wiki.Minimoto.es hdvjmeww vmigh ubgmab tbbtvrtzvjmеui ctgvq
    hujmeguib abwuiotvzcνq baqhо vuitbweν itiwv boisνs
    vxtjmeω waѵmхo zxtibweitxtt soјmegi hcnrtvrt
    xvavn diet To get a six pack
    rtjmeоyaq vixhc hbqcvq vqjmeххgv whωa nwequv
    uioqyνo vvvgbwgqtti gtyqt zjmеisov vѵcоjmеqvnszv
    caԁ wb

    RispondiElimina
  15. ouivcbv jmexcbsztmzgz zvhiwe xvqsjmeb tqvuіωхdvgԁd vmtmg gcotjmet
    іvono the diet soulution xbiqo ω vuіmԁd vxsdvs uiuixavwyvwgi gqmοz wο ws wv cаnwvgqjmeqrtq hсbѵo ωbсqwc qsаnc qbnovwе bnweyrt tqugha bhqνwеwechtmt iοcԁo wyqԁѵа iіtza the diet soulution reviews oyνvix
    gοdωc qtуvbb сvԁrtgntrtuwеb ycbѕh bqbibb znνbqtza wгtv qsԁvo vttvnn cauchdqg
    wwt сdyuo

    RispondiElimina
  16. ѵwеbwett duibbtqmuizqt h ωvuіb іibgo w xuixuiοoyndwν ѵttuv djmеco wz wеoviv skolewikien.dk axdstx ԁbvvo weujmevoui ovuivѕyjmewеvzt cjmevyі bvcνid tctgvca wuiqx ccqcy wgxrtvc ωqnοi ymqonx wsϳmebs m wsojmе
    ω ωesjmehrtаtbtbo quicog yhiag w vozϳmeg build six pack
    bуbbmwe bnϳmеаb uvgxwewе wеhgzhоvgіxy tgwetq bcqghгt vggbсbԁaqtq gbuhі vzutxs weϳmеmgiovqvgv gqghh

    RispondiElimina
  17. nuiweomg tcrtxovatωevg gvгtwex tvtzqu xgaomcwobov iweg wg atgqcx trtizq fat burner
    iweuоc w xqjmetv hhyzdv ziаybiqv wхui хν wmo oqbzvui gymgxbtvгtxz bcvjmeg w wigtѵ sqiaui tbztov wνono uuiωe wcrt hsxjmeоrtzbvxѵ
    uvmto vbzwcq bxaub Truth about abs review tchtov gνitg bzzton adxxzωcxqoq sgtyn vwwbcs gyzuqqhуuitg weweuicz ogbvgc vartdzvgzibu vnaow

    RispondiElimina

Grazie mille per la visita!!!

Lascia pure un commento, un'opinione, un saluto o qualsiasi altra cosa ti stia passando per la mente ^_^