27 febbraio 2021

Pasta con i broccoli arriminati: la ricetta fatta con il cavolfiore siciliano


È decisamente una delle mi paste preferite.
La sua preparazione è di quelle che richiedono cura, ma che allo stesso tempo riescono in pochi e semplici passaggi.

L'ingrediente principale è il cavolfiore siciliano, per noi broccolo o vrùocculu
Sapete che noi siciliani chiamiamo broccolo il cavolfiore e sparacello il broccolo, vero?
Quindi, da ora in poi, quando in questo post leggerete broccoli voi sarete certi a quale ortaggio io stia facendo riferimento.
Ah, anche se ne userete solo uno o un pezzetto, il nome del piatto sarà sempre e solo con "broccoli" al plurale 😉

Ad ogni modo, tornando alla ricetta.
Accanto al broccolo troviamo la sapidità delle acciughe, la dolcezza dell'uvetta (quella piccola piccola siciliana che i più di noi chiamano passolina), il tostato dei pinoli e la dolce acidità del concentrato di pomodoro (o 'strattu)

Insomma, il solito tripudio di gusto delle ricette siciliane.

Come vi dicevo il procedimento è semplice, quanto agli ingredienti, invece, è tutto un gioco di equilibrio.
Non esistono vere dosi, nella mia famiglia si va insindacabilmente ad occhio e ogni famiglia sono certa che la prepara in un modo diverso dall'altra. Ma oggi giuro che mi sforzerò di darvi delle dosi, però vi consiglio di lasciatevi anche guidare dal vostro gusto e, cosa da non trascurare, dal sapore del broccolo stesso. Il migliore, in questi casi, è quello che quando cuocete si scioglie ed è dolce al palato.

Andiamo alla ricetta.

No, fermi tutti, prima devo darvi l'ultima chicca lessicale. Con arriminati intendiamo mescolati, perché è proprio mescolando che pian piano il condimento diventa cremoso e ideale per abbracciare i bucatini!


Pasta con i broccoli arriminati


 INGREDIENTI 
(per 4 persone)

  • 1 broccolo 
  • 400 g di bucatini
  • 1/2 cipolla
  • 5 filetti di acciughe sott'olio
  • 2 cucchiai di uva passa
  • 2 cucchiaio di pinoli
  • 1 cucchiaino di estratto di pomodoro
  • 1 bustina di zafferano (facoltativa)
  • pangrattato tostato (facoltativo) 
  • olio evo q.b.
  • sale q.b.
  • pepe nero q.b.
  • acqua calda q.b.

 PROCEDIMENTO 

Mondate il broccolo, levate ogni parte coriacea, lavatelo e tagliatelo a pezzetti.
Fatelo bollire in una pentola con acqua salata. Quando sarà cotto, scolatelo dall'acqua di cottura (Non buttatela! Sarà fondamentale per la cottura della pasta
).
Tagliate finemente la cipolla e fatela appassire in tegame con l'olio e un po' di sale.
Aggiungete i filetti di acciuga e fateli sciogliere.
Unite a questo punto l’uva passa, un bicchiere d'acqua tiepida, il concentrato di pomodoro, lo zafferano (se volete aggiungerlo) e  il broccolo.
Regolate di sale e coprite con un coperchio e lasciate stufare il tutto per circa 2o-25 minuti. Terminate con un filo d'olio a crudo e pepe nero macinato al momento.
Nel mentre, in un padellino, tostate i pinoli e cuocete la pasta nell’acqua in cui avete bollito il broccolo, se necessario integrate altra acqua e sale. Quando mancheranno circa 2 minuti al termine del tempo di cottura, trasferitela nel tegame con il condimento. Riaccendete il fuoco sotto al tegame e arriminate il tutto fino a cottura terminata della pasta, anche in questo caso, potete aiutarvi con l'acqua di cottura di questa. 
Aggiungete i pinoli, date un'ultima e veloce arriminata e servite!

La pasta con i broccoli arriminati va servita calda, con un po' di conza (condimento) in aggiunta e, per chi lo desidera, con una spolverata di pangrattato tostato.

 NOTE 

Il broccolo:
  • se non avete a disposizione il cavolfiore siciliano, va benissimo anche il romanesco, così come il bianco o il viola, sarà solo questione di controbilanciare eventuali differenze di dolcezza e mineralità con gli altri ingredienti. Il mio consiglio è di assaggiare prima il broccolo lessato e solo dopo decidere le quantità degli altri ingredienti.

Il pangrattato:
  • non è usato in tutte le famiglie, ma regala, insieme ai pinoli, una nota crunch sicuramente golosa; alcuni, per tradizione, usano aggiungere su circa 150 g di pangrattato 1 o due cucchiaini di zucchero, personalmente non lo ritengo fondamentale, al contrario, mi diverte molto aromatizzarlo con la scorza di agrumi per dargli una personalità alternativa a quella classica, mentre sempre aggiungo un filo d'olio durante la sua tostatura.
La pasta:
  • il bucatino è il formato di pasta per eccellenza, ma anche quella corta come sedani e penne sono validissime alternative, specialmente se volete arrivare allo step successivo: infornarla! 

Versione infornata:
  • il forno, uno dei migliori amici della pasta con i broccoli arriminati. Appena pronta(magari un po' più al dente), mettetela in una pirofila, cospardetela di pangrattato, un filo d'olio e una spolverata di parmiggiano o pecorino o caciocavallo. Infornate per circa 10 minuti a 200° oppure per 5 minuti con solo il grill alla massima potenza.

Nome alternativo:
  • il nome alternativo a "pasta con i broccoli arriminati" è "pasta con i broccoli in tegame". 


Buona Pasta con i broccoli arriminati a tutti!
Gialla







Nessun commento:

Posta un commento

Grazie mille per la visita!

Lascia pure un commento, un'opinione, un saluto o qualsiasi altra cosa ti stia passando per la mente ^_^