venerdì 3 agosto 2012

Crostata di fichi con confettura di albicocche, cannella e frolla all'olio

Crostata di fichi con confettura di albicocche, cannella e frolla all'olio

Quando Nannao iniziò a chiamarmi "Paperella" era solo per un modo buffo di camminare che aveva di tanto in tanto... negli anni questo soprannome è andato riempiendosi sempre più di significato raggiungendo in quest'ultimo periodo l'apice. Sì, perché combino catastrofi piccole e grandi, di continuo ultimamente!!! 

Capo Gallo

Riserva Naturale Orientata Capo Gallo

il luogo della paperata, ne valeva la pena o no?
L'ultima paperata è stata poco più di una settimana fa: stavamo tornando dal mare, precisamente stavamo apprestandoci a scalare gli scogli per raggiungere la strada in vista del pranzo (pregustavo già un bel panino sul lungomare di Mondello) quando la sottoscritta (che di norma è una piccola Spiderman... GIURO!) viene sbilanciata dalla sua enorme borsa da mare!!! 
Per evitare di finire faccia a terra mi paro con la mano destra... e... patatrack!!! Il pollice si gira e poco dopo finisco per svenire dal dolore (ora so cosa significa "vedere le stelle"). 

Non vi dico le scenette che si sono consumate quel pomeriggio... cati d'acqua che mi arrivavano in faccia; la dottoressa del 118 che urla continuamente dall'alto del burrone "io lì sotto non ci scendo!!!" quasi come fosse in panico; il paramedico che per farmi riprendere conoscenza mi molla un pizzicotto sul cucullare e e due sberlette in faccia oltre a spalancarmi le palpebre XD; io che faccio disdire l'ambulanza per poi svenire una seconda volta ed essere costretta dall'auto del primo soccorso a richiamarla; i soliti casini del pronto soccorso con le interminabili attese, i pazienti da codice bianco che si lamentano facendo casino e quelli che invece ne hanno tutto il diritto che aspettano buoni buoni il loro turno, il medico che ti guarda seccato perché hai solo una lussazione... -.-"

Insomma, la paperella è letteralmente degna delle migliori scene fantozziane!!!

Patatine fritte
Nannao prepara le patatine da friggere!
Detto ciò, la mano destra inizia ad essere sul punto di guarire, il fastidio è ancora forte e non riesco ad usarla per un po' di cosine, tra cui tagliare (tranne che non si tratti di cose assolutamente morbidissime!), avvitare, svitare, ovviamente sollevare carichi, ecc... Per fortuna tra genitori e dolce metà sono tanto aiutata (pensate che Nannao è diventato velocissimo a sbucciare le patate - quando, un tempo, ogni 4 mie lui era fermo alla prima XD)

Raccolta fichi
Il mio fico raccoglie i fichi!
La crisi d'astinenza da fornelli, però, è talmente forte e la quantità di fichi in casa è talmente grande ( lo stesso giorno che con Nannano siamo andati a raccoglierli dall'albero della nonna, ce ne hanno regalato una cassetta intera o.O!) che... mi sono rimessa in attività usando solo una mano e mezza :) 
Ed ecco sfornata una golosissima crostata di fichi con confettura di albicocche, cannella e frolla all'olio.

Golosi book-acquisti
I libri che vedete in foto (sinistra e sotto) sono i miei ultimi golosi book-acquisti, per questi devo ringraziare le fantastiche foodblogger che per la mia laurea mi hanno regalato un superbuono da spendere a La Feltrinelli... appena li leggerò vi rendiconterò in merito ;p


Ed ora, vi lascio alla ricetta.



Crostata di fichi 
con confettura di albicocche, 
cannella e frolla all'olio 

Crostata di fichi con confettura di albicocche, cannella e frolla all'olio

Per la frolla all’olio d’oliva 
(teglia da 20 cm di )
  • 150 g farina 00
  • 50 g zucchero
  • 50 g olio d’oliva
  • 1 uovo
  •  ½ cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • Scorza di ½ limone o un cucchiaino di essenza di vaniglia (in mancanza va bene anche ½ bustina di vanillina)

Mescolate alla farina, il lievito, lo zucchero, la scorza di limone o l’essenza che avete scelto ed il sale.

Impastate il tutto con l’olio arrivando ad avere un composto sabbioso.
Aggiungete l'uovo e riprendete ad impastare sino ad ottenere un impasto liscio, elastico e compatto.
Avvolgete con la pellicola e lasciate risposare in frigorifero per 20 minuti.

Nota #1: il composto risulterà piuttosto unto, ma non temete, è normale che venga così!

Per il ripieno
  • 3 cucchiai di confettura alla albicocche
  • 1 cucchiaino di cannella
  • fichi biondi q.b. (lascio a voi decidere quanta superficie della crostata ricoprire)

Prepariamo la crostata: stendete la frolla e rivestite lo stampo scelto (io ne ho usato uno dal diametro di 20 cm) che avrete precedentemente imburrato ed infarinato (anche in questo caso, se volete potete sostituire al burro l’olio  così da avere un impasto completamente senza latte).
Praticate dei fori su quello che sarà il fondo della crostata e farcitela con la confettura alla quale avrete aggiunto la cannella, decorate la superficie a vostro gusto con fettine di fichi ed infornate a 180°C sino a quando la frolla non risulterà dorata.

Nota #2: la confettura che ho scelto di usare è della MAGLIO, è composta solo da frutta a zucchero, nient'altro in più ;p e i pezzettoni di frutta si sentono e sono golosissimi!
clicca sull'immagine per ingrandirla


Buona crostata a voi e buone paperate a me :p
***Gialla***

15 commenti:

  1. Questa crostata e' a dir poco meravigliosa! Non ci posso credere che l'hai fatta con una mano e mezza soltanto! Scusami, mi sento in colpa, ma il tuo racconto di te e gli scogli mi ha fatto davvero ridere, sembra uno sceneggiato!
    Spero tu ti rimetta presto,
    ciao

    RispondiElimina
  2. Ma poverinaaaaa!! Chissà che doloreee!! :D Sono felice che inizi ad andare un po' meglio e questa crostata squisita ne è la prova! Ma solo a leggere della tua caduta mi fa venire le fitte al cuore... sono le cose che fanno più male! :) Un abbraccio stella, forte!

    RispondiElimina
  3. una bellissima crostata e scommetto deliziosa ma mi spiace leggere che ti sei fatta male :( anche se lo hai raccontato con molta ironia e mi ha fatto sorridere leggere della dottoressa impaurita eheheh :) spero guarirai presto ^_^

    Eri

    RispondiElimina
  4. Che brutta esperienza :(...spero che il fastidio alla mano passi presto :*! In compenso la tua crostata con fichi e marmellata di albicocche (ma che bel mix ^_^) non è bella, "deppiù" XD! Un bacione :*

    RispondiElimina
  5. originale l'idea della pasta frolla all'olio! da provare!!!!

    RispondiElimina
  6. bellissima crostata! mi spiace per il tuo incidente! Buona estate

    RispondiElimina
  7. Mamma mia Ornella, che trambusto! Per fortuna, svenimenti a parte, nulla di grave ma immagino la noia di non poterti tirare su con la tua attività preferita. Nonostante la mano però mi sembra che la crostata sia meravigliosa e ne assaggerei volentieri un pezzettino :) sono sicura che potrebbe guarire qulasiasi doloretto! baci e buona guarigione!

    RispondiElimina
  8. Oh ma che buona questa crostata! Ricetta interessante!!!

    RispondiElimina
  9. Ciao e grazie della tua visita!!
    Ho dato un'occhiata al tuo blog, ineressante e bello, complimenti
    questa crostata è golosissima, beata te che hai fichi che ti avanzano, io da giorni sto battendo la campagna intorno al mio paese per cercare di recuperane almeno un paio dii kg per fare un pò di confettura. Qui non esistono praticamente più e quei pochi fruttivendoli che li vendono hanno delle varietà così poco genuine e naturali da non invogliare all'acquisto!!!!!
    Auguroni per la tua mano

    RispondiElimina
  10. super golosa questa crostata!! sono le mie torte preferite e si prestano a mille varianti! brava

    RispondiElimina
  11. Cavolo, mi dispiace tantissimo per quello che ti è successo! :( Immagino il forte dolore e lo spavento... Comunque l'importante è che tu ora stia bene e poi vedrai quante ricettine nuove sfornerai! ;) Intanto mi gusto e salvo questa crostata deliziosa, voglio già provare da un po' la frolla all'olio e poi con questa farcia è magnifica! Con una sola mano, doppiamente brava! :) Un abbraccio, i libri sono bellissimi :)

    RispondiElimina
  12. Mi spiace un sacco per la tua disavventura! Non sai quanto ti capisco... anche a me quest'anno me ne sono capitate un paio, ma la tua, con la dottoressa che non voleva raggiungerti, le supera di gran lunga. Auguri quindi di pronta guarigione, so che è bruttissimo non poter fare le cose "normali" a cui si è abituati, soprattutto cucinare. Ci vuole solo pazienza, io purtroppo non ne sono molto dotata, spero che tu ne abbia! :-)

    La crostata è meravigliosa e deliziosa e voglio al più presto provare la frolla all'olio.

    RispondiElimina
  13. The article is very interesting to see, thank you for sharing this very interesting information
    Obat Lipoma Yang Alami Tanpa Operasi

    RispondiElimina

Grazie mille per la visita!!!

Lascia pure un commento, un'opinione, un saluto o qualsiasi altra cosa ti stia passando per la mente ^_^