lunedì 22 ottobre 2012

Quando mamma dice "libidine" non sbaglia mai. Crostata pere e cioccolato con frolla all'olio d'oliva


Quando mamma assaggia qualcosa che le piace particolarmente... anzi, di più, quando quel qualcosa le procura un'acquolina spropositata, la descrive come "libidinosa".
Ecco, questa crostata è stata definita proprio così.

Era davvero tantissimo tempo che avevo voglia di preparare e di assaggiare una crostata (mio dolce preferito) con all'interno pere e cioccolato; sia sul web che sulla carta stampata, ne avevo lette innumerevoli versioni, poi una sera mamma mi chiese se avrei potuto preparare un dolce per una cena che avrebbe avuto l'indomani. Ovviamente acconsentii e, sapendo che tra le persone con le quali avrebbero cenato c'erano anche dei grandi amanti del cioccolato, pensai che un classico sarebbe stato perfetto, così preparai la mia prima crostata pere e cioccolato... la impacchettai... la vidi andar via e mai più tornare.

Quando mamma rientrò a casa dopo la cena, dalla sua bocca, prima ancora delle parole, persino prima di un "ciao", uscirono versi di compiacimento; ricordate il "Mmmmmmm" della pubblicità di un famosissimo formaggio? Esatto, stesso suono!
Le sue prime parole invece furono: "cos'era quella crostata?! Una libidine! Non si poteva levare dalla bocca!".

Ok, vi avevo detto che desideravo prepararla e mangiarla da tempo... preparata, l'avevo preparata, ma mangiata no e dopo quei commenti la voglia di poterla assaggiare era alle stelle
Va da sè che l'ho ripreparata, che l'ho finalmente gustata e che ora ve la propongo qui sul blog perché è, come ha ben detto mamma, una vera LIBIDINE!

Ho optato per la mia adoratissima frolla all'olio d'oliva e per un ripieno fantastico che risulta croccante in superficie e cremoso al suo interno; la ricetta è una rivisitazione ed una fusione di tante che ho appuntato in questi anni.



Crostata pere e cioccolato 



Ingredienti:

per la frolla all’olio d’oliva
  • 300 g di farina 00
  • 100 g di zucchero
  • 90 g di olio d’oliva
  • 2 uova
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di essenza di vaniglia (in mancanza va bene anche una bustina di vanillina)
per il ripieno
  • 250 g di cioccolato fondente
  • 100 g di burro
  • 2 uova intere e 1 tuorlo
  • 120 g di zucchero + 50 g
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 1 bicchiere d'acqua
  • 1 baccello di vaniglia
  • 3 cm di stecca di cannella
  • il succo di un limone
  • 3 pere Abate

Procedimento per la frolla:
Mescolate alla farina il lievito, lo zucchero e l’essenza di vaniglia.
Impastate il tutto con le uova ed il sale arrivando ad avere un composto sabbioso.
Aggiungete  l’olio e riprendete ad impastare sino ad ottenere un impasto liscio e compatto.
Quest'impasto non ha bisogno di riposare in frigo. 

Prepariamo la crostata…
Dopo aver preparato la pasta frolla, stendetela e rivestite con questa la tortiera che avete scelto per la vostra crostata; punzecchiatela con i rebbi di una forchetta, copritela con carta da forno e riempitela con dei fagioli secchi (o qualsiasi altra cosa siete soliti usare per la cottura dei gusci di frolla). 
Infornate a 180° per 20 minuti (possibilmente forno ventilato e preriscaldato); sfornatela e lasciatela raffreddare. 

Nel frattempo, sbucciate le pere, tagliatele a spicchi e bagnatele con il succo del limone. Portate ad ebollizione il vino con l'acqua, il baccello di vaniglia (inciso nel senso della lunghezza), la stecca di cannella e 50 g di zucchero. 
Immergetevi gli spicchi di mela e cuocete per 5 minuti. 
Sgocciolate le pere e fate addensare il liquido di cottura a fuoco basso sino a creare uno sciroppo. 
Sciogliete a bagnomaria, o al microonde, il cioccolato con il burro. 
Montate le uova ed il tuorlo con lo zucchero, quando avrete ottenuto un composto chiaro e spumoso, incorporate delicatamente la crema di cioccolato e burro.

Riempite il guscio di pasta frolla con la crema ottenuta e disponetevi sopra le pere - potete lasciarle a spicchi o tagliarle a pezzetti immergendone alcuni completamente ed altri per nulla (nella versione in foto ho optato per questa seconda opzione). 
Infornate a 180° (forno sempre preriscaldato) per 30 minuti.
Una volta sfornata, lasciate intiepidire la crostata e solo dopo cospargetene la superficie con lo sciroppo precedentemente ottenuto.

Buona libidine a tutti ^_^
***Gialla***

25 commenti:

  1. Oggi siamo sulla stessa lunghezza d'onda, cioccolato e pere tutte e due!!! Questa tua crostata sembra favolosa davvero!

    RispondiElimina
  2. mi sa che questa, o una sua variante con la frolla che ho in freezer, la porto domani in ufficio...
    grazie!

    RispondiElimina
  3. libidinosissssssima!!
    ciao, mi hai proprio ingolosito e ora ti seguo ;)

    RispondiElimina
  4. con questa squisitezza non posso che seguirti anche io :-)
    (le cose belle della vita)

    RispondiElimina
  5. ho giusto delle pere da consumare che stanno per invocare pietà!!! la provo!!

    RispondiElimina
  6. bhe già la foto dice libidine...cara cugi :)

    RispondiElimina
  7. Confermo. Libidinosa senza alcuna variante...
    :-)

    RispondiElimina
  8. Cara Gialla, ti faccio i complimenti per il tuo blog al quale mi sono appena unita.
    Devo fare colpo su un gruppo di amici, quindi credo che la torta pere e cioccolata sia quella giusta, no? Ti farò sapere se anche loro dicono "Che libidine...".

    RispondiElimina
  9. ecco, dopo lo spaghettino ai pistacchi una fettina di questa crostata è INDISPENSABILE, si vede eccome che è libidinosa :-D

    RispondiElimina
  10. Wow, what a cake! Great idea with the frosting, very special! Thanks : )

    RispondiElimina
  11. copiato la ricetta, non vedo l' ora di provarla, è irresistibile!

    RispondiElimina
  12. Orni , ma 20 minuti in bianco e 30 minuti ripiena non è troppo per la frolla? forse questa all'olio desidera più cottura?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nono, i tempi sono esattamente questi, l'ho fatta già più di una volta, considera poi che la crema è umida.

      Elimina
  13. Torta golosa e di facile successo, mi piace la tua variante. La proverò nei prossimi giorni. Grazie

    RispondiElimina
  14. Ciao, quando la fai cuocere con il cioccolato, sempre ventilato il forno? Grazie

    RispondiElimina
  15. Ciao Alessandra, sì ventilato :)

    RispondiElimina
  16. Thanks for sharing the information...Success for the website, as well as the previously asked permission to visit here ...
    Obat Asidosis Tubulus Renalis (ATR) Yang Alami dan Efektif

    RispondiElimina

Grazie mille per la visita!!!

Lascia pure un commento, un'opinione, un saluto o qualsiasi altra cosa ti stia passando per la mente ^_^

Ti potrebbero anche interessare:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...