21 marzo 2020

Torta di mele rovesciata: la ricetta della tranquillità


Ci pensate?
Abbiamo tutti bisogno di credere che le cose possono cambiare, ma allo stesso tempo, ogni cambiamento spaventa l'uomo. Sì, anche il più avventuroso.


Cambiare tutto perché non cambi niente, è la vera essenza del nostro essere.

Ho avuto giorni in cui ho perso l'orientamento. 
Tra Covid-19, corse contro il tempo per i più disparati motivi tra lavoro e approvvigionamento, pensieri personali legati alla salute, alla famiglia.
Le ore di buio sono quelle più faticose per la mente. Quando l'adrenalina cala, lei trova altri spazi da esplorare e le paure fanno capolino.
Ho avuto timore dell'arrivo del primo weekend, del silenzio assordante della città che mi circonda.


Ma la cucina, fedele compagna, è tornata in nostro soccorso.
Sabato e domenica scorsi, io e Roberto, abbiamo deciso di preparare grandi pasti come se fosse in arrivo un pranzo di famiglia. Benché quel cibo sarebbe diventato solo razione dei nostri pasti quotidiani per la settimana. 


Regina della cucinata è stata proprio la torta di cui vi parlo oggi.
Dovete sapere che la torta di mele è il simbolo di questo nostro piccolo nucleo di famiglia.
La prepariamo quando vogliamo coccolarci. Fa casa, calore, abbraccio!

Questa volta l'abbiamo fatta in versione rovesciata. Retaggio della mia infanzia quando spalancavo gli occhi già grandi alla vista di mamma che la ribaltava sul piatto e scopriva il nettare dorato della superficie di una torta sempre golosa a volte fatte con la macedonia, altre solo con ananas sciroppato.


È semplice, leggera, confortante. Dovete provarla!
Provatela anche con l'aiuto dei bimbi di casa, sarà divertente per loro aiutarvi a seminare lo zucchero sul fondo della tortiera dopo averla imburrata e disporvi le mele come più preferiscono. Non importa la perfezione, importa l'amore che accompagnerà ogni fetta di mela che si posa su quella base. 




Torta di mele rovesciata



Ingredienti:

  • 300 g di farina tipo 00
  • 230 g di zucchero + 4 cucchiaio per la base
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 2 uova
  • 60 ml di olio di semi di mais 
  • 80 ml di latte
  • 2 mele Pink Lady (o altra varietà)
  • scorza di arancia e di limone q.b.
  • un pizzico di sale
  • succo di un limone

Preriscaldate il forno a 180°C in modalità statica.

Sbucciate una prima mela, tagliatele a fettine sottili e cospargetele con il succo di limone.
La seconda, invece, mondatela e tagliatela a piccoli dadini, cospargete anche questi con succo di limone.
In una ciotola, montate le uova con lo zucchero per almeno 10 minuti. Quando le uova saranno ben montate, aggiungete l'olio a filo.
A questo punto unite, un cucchiaio per volta, metà parte di farina che avrete unito al lievito.
Aggiungete  al composto il latte, le mele a dadini, l'altra parte di farina e la scorza del limone e dall'arancia.

Imburrate la teglia e infarinatela.
Cospargete il fondo con 4 cucchiai di zucchero e disponete le fette di mela a raggiera, aggiungete anche il liquido che si sarà creato con la macerazione con il limone.

Versate l'impasto nella tortiera e infornate per circa 30-40 minuti.
Il tempo varia in base al forno che utilizzate, quindi fate sempre la prova dello stuzzicadenti.



NOTE:
  • ho scelto una tortiera da 24 per avere delle fette più alte
  • sul fondo della tortiera potete mette uno strato di carta forno che vi aiuterà a staccare meglio la teglia dalla parte caramellata 
  • al posto delle scorse di limone e rancia potete usare cannella e/o vaniglia
  • potete sostituire il latte con un barattolino di yogurt 

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie mille per la visita!!!

Lascia pure un commento, un'opinione, un saluto o qualsiasi altra cosa ti stia passando per la mente ^_^