giovedì 30 dicembre 2010

Arista di maiale al brandy con mostarda di frutta. BUON ANNO!


Eccomi qui a scrivervi l’ultimo post di questo anno…
La fine del 2010 è praticamente dietro l’angolo e il 2011 fa capolino.

Non amo particolarmente questi due giorni, non so di preciso, ma allo scoccare della mezzanotte mi monta un po’ di tristezza-ansietta e, se posso, sgattaiolo via con piacere rifugiandomi lontana da urla e trenini vari.

Non mi piace dover pensare “ah speriamo che il prossimo anno sia…”, “ah speriamo che il prossimo anno non sia…”; vorrei poter dire “e vabbé, è una mezzanotte come le altre e spero che domani sia bello come oggi”; in fin dei conti nella mia vita ho sempre ragionato in anni scolastici… che volete farci… la scuola ci segna anche in questo :p !!!


Però mi sa che la colpa di tutto questo è anche data dal fatto che la sottoscritta non si limita a festeggiare solo l’inizio del nuovo anno solare, ma anche quello della propria vita. 
Ebbene sì, l’1 GENNAIO è il giorno del mio COMPLEANNO e quest'anno si chiude anche il primo quarto di secolo!

Per spiegarvi che "fortuna" è nascere in un giorno così particolare vi scrivo la conversazione avuta con un'amica:
"A: Uhhh… com'è fare il compleanno per il primo dell'anno?
Gialla: diciamo che: da piccola ti senti dire dai parenti che vengono per il pranzo di Capodanno "ma non potevi fare il compleanno un altro giorno che abbiamo sonno?"; mentre da "grande" ci sono volte che, quando passi la sera del 31 con poche persone e veramente amiche, risulta bello perché lo festeggi allo scoccare della mezzanotte con tanta festa intorno; ma è un casino quando al momento del brindisi ti dicono "Auguri!" e tu rispondi "Grazie, anche a te", ma non capisci se li fanno per l'anno nuovo o anche perché si sono ricordati del compleanno".
Ma va... prendiamola con filosofia... quando sarò vecchia non si accorgeranno dei miei anni che passano (sperando che le parti del mio corpo non precipiti tanto sotto le ginocchia XD)

In compenso faccio un unico “bilancio:D

Se dovessi farlo quest'anno, direi che chiudo in rosso fisso, inizio disastroso e fine… altrettanto!
Ma me ne infischio e prendo solo i momenti belli: il primo giorno che ho dormito in salone con mia sorella perché erano iniziati i lavori nella mia stanza, il primo giorno che ho dormito nuovamente in questa, il periodo dei mondiali di calcio passato a vedere tutte le partite un po’ con papà e un po’ col mio amorissimo (ringrazio anche la mia amatissima Olanda!), il viaggio tra Vienna e Bratislava, la settimana a Ispica e il giorno in cui ho ricevuto il regalo di poter lavorare ad una tesi che mi riempie di orgoglio sia per il tema che per la collaborazione.
Prendo tutto questo, lo sigillo ben bene nella mia mente, ne faccio una copia per il mio cuore e mi preparo al nuovo anno.

Adesso però parliamo di cose serie!
La ricetta che vi posto oggi è uno dei cavalli di battaglia della mia mamma. 
Il piatto che fa “casa”, ma anche “festa”, quello che fai quando: oddio ho una cena con tante personeeeeee, che cosa cucinoooooo!!! O.O” . 

È lui che ti viene in soccorso quando hai il compito di preparare, giusto per Capodanno, il secondo (in fondo sei una foodblogger, che vuoi ce sia! :/). 
Ti balena come un'idea brillantissima in mente: "Faccio l’arista di mamma YEEEEEHHHHH!!!"


Arista di maiale 
al brandy con mostarda di frutta


Ingredienti:
  • 1,5 kg arista di maiale
  • olio (quanto basta a coprire la teglia)
  • 3 spicchi d’aglio
  • salvia, rosmarino, sale e pepe q.b.
  • brandy 1 bicchiere + ½ a metà cottura
  • un barattolo di mostarda di frutta

In una ciotolina unite sale e pepe macinati e con questi cospargete l’intera arista massaggiandola.


Versate l’olio nella teglia dove andrete a cuocerla e ponetevi dentro l’arista ungendola bene in tutti i suoi lati.


Preparate un battuto con un bicchiere di brandy, la salvia e il rosmarino.
Versate il tutto nella teglia, battete il tutto con l'olio e aggiungete gli spicchi d’aglio con tutta la camicia oppure tagliati a metà.


Infornate a 200° per circa un’ora e mezza.
A metà cottura, aggiungete ½ bicchiere di brandy.


Una volta pronta uscitela dal forno e ponete la carne su una gratella così che possa riposare (state attenti a recuperare gli umori che fuoriescono da questa! Per esempio, la mia mamma mette una paletta di legno sulla teglia e vi posa su la carne ^_^).


Trascorsa un’oretta potrete affettare l’arrosto e servirlo accompagnato dal suo sughetto e dai pezzi di frutta mostardata.




17 commenti:

  1. Siiiiiiiiii!!!!!!!
    Sono il primo!
    A guardare le foto e a ricordare quando l'abbiamo mangiata mi viene l'acquolina in bocca!
    Yeeeeeeeeh

    RispondiElimina
  2. Ma dai, il compleanno il primo gennaio!!! Allora auguri doppi :-)
    E che l'anno sia il piu' possibile sereno per tutti.
    Ciao! :-)

    RispondiElimina
  3. Carissima, questa arista con la mostardina è uno di quei piatti che mi fanno tanto felice! complimenti alla mamma e tanti auguri a te per il cumpleanno, inizio di un nuovo anno che ti auguro pieno di felicità:) besos
    pat

    RispondiElimina
  4. Bellissima la ricetta ma ancora di più l'ultima foto! Auguri per domani!

    RispondiElimina
  5. Sei un mito..guarda che espressione che hai!!!!ahahah.
    Auguri di un lieto e sereno anno nuovo. da me ale.

    RispondiElimina
  6. Auguroni per tutto allora :)

    RispondiElimina
  7. Allora doppi auguri... auguri di buon compleanno e tantissimi auguri per un meraviglioso 2011!!!!!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Augurissimi cara Gialla, di buon compleanno e di un meraviglioso anno nuovo, un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  9. un felicissimo nuovo anno cara!! e buon compleanno! lascia perdere i commenti stupidi e concentrati sul festeggiarlo con le persone che più ami! splendido questo arrosto meraviglioso con la mostarda! un bacione Ely

    RispondiElimina
  10. complimenti per la scelta è venuta benissimo l'arista, i miei migliori auguri di Buon Anno 2011

    RispondiElimina
  11. Happy New Year ♥
    Moltissimi Auguri
    per uno splendido 2011

    RispondiElimina
  12. Doppi auguri anche da me!!!!Tittina

    RispondiElimina
  13. Tanti auguri di buon anno, bella ^_^!
    Anche se neanch'io lo considero tanto importante l'1 gennaio, proprio perchè come te ragiono ad anni scolastici (anche se la vecchìa avanza eheheh XD)!!!
    Piuttosto, tu sei libera un giorno di questa settimana per prendere un caffè o fare un giro per i saldi con Stefania?
    Bacione!
    Giuliana

    RispondiElimina
  14. tantissimi auguri di buon anno!!! anch'io non amo i veglioni di capodanno infatti cerco sempre di organizzare qualcosa nella mia taverna e circondarmi solo di poche persone a cui voglio bene. Adesso che ho il mio matteo, non mancano i suoi amichetti e credimi sono i veglioni più belli! ciao e ancora tanti auguri!

    RispondiElimina
  15. Ciao, tanti auguri posticipati innanzitutto! Questa arista è molto invitante, l'ultima volta che ho fatto un arrosto era la prima volta ed è stato un disastro perchè è venuto un po' secco devo averlo fatto cuocere troppo. Devo provare a farlo cuocere un'ora come consigli tu!
    Ciao

    RispondiElimina
  16. io nei secondi non sono un gran che grazie per la dritta bacio

    RispondiElimina

Grazie mille per la visita!!!

Lascia pure un commento, un'opinione, un saluto o qualsiasi altra cosa ti stia passando per la mente ^_^

Ti potrebbero anche interessare:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...