sabato 24 maggio 2008

Ritorno dalla Tedeschia e ricettina rapidissssssima!

Ciaoooooooooooooooooooooo, ma che commenti stupendi che mi andate lasciando... scusatemi tanto se ho tardato a darvi il resoconto del viaggio, ma le cose da sistemare, una volta tornata, sono tante, a partire dal fatto che ho ancora 550 pp di libro da finire entro il 3 luglio per la prima materia della specialistica!!!
Il viaggio, come nella nostra tradizione, è stato a dir poco frenetico... in pieno stile “Famiglia Brambilla in vacanza”...
L’andata ci ha visti trasportare tre cassate siciliane che sono state messe di fianco al controllo bagagli con una notevole apprensione da parte della mia mamma, atterriamo ad Hannover e iniziamo la ricerca della macchina noleggiata... Wow... si tratta di una Opel Vivaro gigantesca e nera... 9 posti!!! Il mio papà sembra piccolissimo al accanto a questa! Una volta arrivati a destinazione... la tenuta di Masendorf (grazie validissimo aiuto della signorina del navigatore satellitare) ecco che veniamo assaliti e sbaciucchiati dai parenti tedeschi... totalmente ciucchi...l’indomani c’è stato il battesimo... peccato per il tempo brutto, pioggia e freddo, direi una tipica giornata di inverno palermitano. Tempo a parte è stata una giornata davvero bella, allegra con tanti bimbi e tante risate, oltre alla bellissima conversazione avuta a cena con la mamma di mia zia e il cognato... eravamo un’italiana, una tedesca e un francese che parlavano di religione cattolica e protestante in inglese... sembra un po’ una barzelletta ^_^! I giorni a seguire sono stati davvero frenetici... abbiamo visitato Amburgo, Bad bevensen e Luneburg... abbiamo attraversato tanti piccoli paesi e immense distese di campi coltivati... dal punto di vista culinario siamo rimasti, anche questa volta, molto soddisfatti, piccole cifre per gustare piatti completi e ben fatti...
Questo è un pasto fugace fatto per strada ad Amburgo di fianco alla chiesa di San Michele... le 4 porcelline siamo (da dx in basso) io, mamma, sorella e nonna...
Un ristorante su tutti che vi consiglio vivamente, anche per la cordialità del personale è il “Die Muhle Jork” Am Elbdeich 1 – 21635 Jork/Borstel Tel. +49 0 41 62 / 63 95. Si tratta di un caffè - ristorante adibito dentro un mulino che affaccia su una distesa di campi di ciliegie... un piccolo paradiso.








































Il rientro per me, sorella e nonni è stato un po’ traumatico, siamo stati dalle 14 alle 19 in aeroporto ad Hannover in quanto mamma e papà, che si sono fermati per altri 5 gg dovevano consegnare l’auto a Potsdam entro le 18, menomale che il bigliardino della TuiFly e le carte ci hanno tenuto un po’ di compagnia!!!
Comunque... tutto sommato il bilancio è positivo, ho anche passato tantissimo tempo con la mia sorellina che per ora a causa degli esami di maturità è tanto tesa,

anche se ora mi trovo con un po’ di arretrati, tra i vari post che vorrei scrivere e lo studio. Menomale che mamma e papà sono rientrati oggi e io posso abbandonare almeno per qualche ora i lavori domestici...
Non vi posso salutare, però, senza una ricettina veloce veloce... e soprattutto senza ringraziarvi nuovamente per i vostri commenti, GRAZIE MILLEEEEEEE non mi fate mai mancare delle belle parole! ^_^


Rose e cornetti di pane pizza con peperoni, cipolla, cotto e provola affumicata


Nulla di particolarmente difficile e dispendioso a livello economico e di tempo. Basta solo un rotolo di pasta di pizza o un po’ di pane pizza preso al panificio, si stende il tutto con un matterello e si fanno delle striscioline e dei triangoli isosceli piuttosto lunghetti rispetto la base per i cornetti... il gioco base è quello di eliminare i piccoli avanzi che andiamo lasciando nel frigorifero, io avevo un po’ di prosciutto cotto, di provola affumicate e dei peperoni grigliati, la parte manuale consiste nell’arrotolare la pasta attorno all’ingrediente scelto... per le roselline basta porre l’ingrediente lungo tutta la lunghezza della strisciolina e arrotolare il tutto su se stesso, mentre per i cornetti si mette il ripieno alla base del triangolo e da lì iniziare ad arrotolare... il resto è compito del forno messo a 230°, non appena li vedrete belli dorati vorrà dire che sono pronti... io li ho preparati una sera con la mia sorellina mentre eravamo un po’ a corto di tempo e li abbiamo usati come cena, ma credo che vadano benissimo come fingerfood per gli aperitivi o come antipastini rustici.



Buona mangiucchiata a tutti e ben ritrovatiiiiii!!!
*** Gialla ***

11 commenti:

  1. che bello questo viaggetto che siete riusciti a farvi....e poi...avete mangiato benissimo a quel ristorante....i tuoi stuzzichini sono fantastici...un bacio e buona giornata
    Annamaria

    RispondiElimina
  2. Bentornata! Hai visto che tempo in Germania? Adoro i vecchi mulini. Grazie per la segnalazione, se dovessi trovarmi da quelle parti cercherò di andarci.
    Ciao, Alex

    RispondiElimina
  3. Bentornata, sono contenta che il soggiorno in Germania sia andato bene, nonostante la pioggia, e la ricettina? Davvero stuzzicante:-)

    RispondiElimina
  4. Che meraviglia la tua ricetta!! E che bello il tuo viaggio, anche io adoro la Germania!

    RispondiElimina
  5. Sono arrivato qui per caso ma non vorrei più andare via. Ho tutti i sensi in festa e l'acquolina in bocca mentre continuo a curiosare tra i brodigi della tua arte culinaria. Quindi complimenti per il tuo blog. Credo che tornerò spesso a visitarlo.

    RispondiElimina
  6. Uh mamma mia...hai descritto tutto magnificamente!!!!!!!
    Ciao tesora e ben rientrata!!!!

    RispondiElimina
  7. Ottima ricettina veloce !!! Ciao Lisa

    RispondiElimina

Grazie mille per la visita!!!

Lascia pure un commento, un'opinione, un saluto o qualsiasi altra cosa ti stia passando per la mente ^_^