sabato 22 settembre 2012

LA SETTIMANA "GIALLA" #1: lezione e catering da asso di cuori ;p

Visto l'entusiasmo che avete mostrato con la vostra partecipazione al post dello scorso sabato, oggi inauguriamo la prima rubrica di Gialla tra i fornelli: LA SETTIMANA "GIALLA".
Se avete smesso di sbellicarvi dalle risate per il nome (;p) vi spiego rapidamente di cosa si tratta.
Tenendo conto che amo da pazzi chiacchierare (ma va!), tranne la mattina appena sveglia (in quel caso mordo... anzi, becco!) ho pensato di dedicare un post a settimana di chiacchiericcio tra il futile e l'utile; vi racconto un po' i momenti salienti della mia settimana, lo shopping gastrocurioso che faccio di tanto in tanto (sono una fanatica dei "tutto 1 euro", quindi preparatevi a leggere di tante cazzarole ;p), vi mostro le foto scattate di corsa col cellulare così anche chi non usa Instagram conoscerà quest'altra sfaccettatura della fotografia che tanto mi sta affascinando, condividerò con voi qualche idea carina trovata sul web, eccetera, eccetera, eccetera :)))

Detto ciò, do ufficialmente inizio alla prima puntata de LA SETTIMANA "GIALLA".

Da quando è iniziato settembre ogni settimana è stata ricchissima di cose da fare, ma quest'ultima è stata decisamente la più gratificante

Andiamo con ordine. 

Innanzitutto vi do il responso delle prove per il master: giudicata IDONEA. Una gran bella notizia senza dubbio, seguita però dalla negazione della borsa di studio. Ora dovevo solo decidere se presentare la domanda d'iscrizione o meno. Sono stata combattuta un'intera notte prima di giungere alla decisione finale. Come accennavo su Facebook frequentare il master avrebbe significato lasciare del tutto per almeno un anno il blog e tutto quello che lo circonda, per seguire le lezioni mi sarei dovuta trasferire in un dormitorio sul lago maggiore dove vicino ci sono solo alberi e acqua. Nulla di più. Un posto perfetto per concentrarsi sullo studio, ma non per me che voglio anche vivere e costruire qualcos'altro; insomma, la terza via di cui vi parlavo nel post di sabato scorso sarebbe dovuta restare accantonata e non essendo affatto quel che voglio ho deciso di non iscrivermi al master e di continuare il progetto in cui credo!

Ora che vi ho raccontato questa decisione, devo aggiornarvi su altri due importanti avvenimenti della settimana: la lezione al Master di Cultura e Comunicazione del Gusto tenuta in tandem con il prof. Lo Verde, mio relatore di laurea e il catering e la conseguente festa per il compleanno di nonna

La lezione: lo scorso anno ero stata invitata allo stesso master da un altro docente; in quell'occasione ero stata presentata e trattata come ospite (nell'accezione fredda del termine), avevo raccontato brevemente la mia esperienza come blogger e poi chi mi ospitava, appunto, ha proceduto con la sua lezione. 
Questa volta, invece, era come stare in famiglia. Dovete sapere che il prof. Lo Verde è uno di quei docenti che quando spiega s'illumina; lo studente, almeno questo è quello che è successo negli anni a me e ad atri miei colleghi, non subisce la materia trattata nelle sue lezioni, ma la vive! Vieni coinvolto, interpellato, si discute e ci si anima sugli argomenti da lui intavolati. Martedì scorso ho riprovato esattamente queste stesse sensazioni. Vanno ringraziati anche i ragazzi, o meglio, le ragazze presenti che si sono dimostrate un ottimo "pubblico parlante" curioso e decisamente attivo!
Questa volta c'è stato un vero passaggio di testimone dalla parte iniziale "condotta" dal professore a quella in cui ho presentato sia la mia esperienza come blogger che il mio studio. Il bello di tutte e due le parti della lezione è stato, come vi dicevo, l'interazione con gli studenti, ma anche tra noi "conduttori". E perdonatemi, ma non posso fare altro che esaltarmi davanti al confronto di opinioni =D


Il catering e la festa per gli 80 anni della nonna: vi dico solo che è stato un successo, ma non solo per il cibo, ma per come è stata vissuta sia la preparazione che l'evento in sé. 

  • Tema della festa: CARTE FRANCESI (la nonna ama giocare a carte da che io ne ho memoria!); 
  • Tema del cibo: NIENTE COLTELLI :)
(menu: olive verdi e nere, noccioline, patatine, pane, grissini alle olive e al pomodoro, caponata, muffin salati emmental e prosciutto cotto, frittata speck e funghi, frittata spinaci, ciliegine di salsiccia al Nero d'Avola, insalata mista che più mista non si può, tra-rollò insalata+prosciutto e provoletta, tra-rollò mozzarella e tonno, pollo al curry, spatola in agrodolce, patate con salsa allo yogurt e menta, tabulè speziato con verdure miste e per finire torta cassata. Prosecco, vino bianco e nero, acqua, coca-cola, schweppes e champagne).


Dell'organizzazione della festa porterò con me la spesa con la nonna che alle 9.30 del mattino sgranocchia chipster dentro al supermercato; il fatto di essere riuscita a staccare mamma dalle sue partite di burraco e vederla spignattare con me in cucina e, come se non bastasse, sentirle dire che le è piaciuto e che casomai "si rifà!"; ricevere il "pronto soccorso" di Saponetta che alle 22 va a comprare una vaschetta di panna già montata in quanto la mia non ne voleva sapere di diventare soffice; godere della compagnia e dei consigli sempre di Saponetta che, appena rientrata alle 3 di notte dall'uscita con gli amici, rischia di svenire sul bancone per il sonno mentre assiste alla posa dei semi di pasta di zucchero sulla torta; papà che prepara i suoi soliti scherzi da bravo burlone qual è (ha chiesto al pubblico se preferiva la nonna in versione amante delle cassate o regina d'Inghilterra XD - segue foto).


Della festa porterò con me ovviamente la soddisfazione di veder portar via solo piatti vuoti, ma soprattutto le espressioni della nonna e dei suoi amici; i grandi sorrisi, gli abbracci affettuosi, la sorpresa nel ritrovarsi davanti il fratello arrivato da Milano, le lacrime per il figlio arrivato anche lui a sorpresa dal Montenegro e le gag con risate annesse al momento dell'apertura dei regali (resterà memorabile quella nella quale mio nonno paterno - suo consuocero di appena 96 anni - le regala una camicia da notte nera nude look o.O preceduta da un bigliettino firmato "marpione in agguato!".

FOTO GROSSOLANAMENTE MODIFICATA PER IL RISPETTO DELLA PRIVACY ;)

Buona settimana colorata a tutti ^_^
a sabato prossimo con il racconto del Cous Cous Fest
***Gialla***

6 commenti:

  1. Che bella nonnina che hai! E che famiglia allegra-.....bel racconto!
    Anche io andro' al cous cous festival e non vedo l'ora! E settimana prox alla sagra del pistacchio a Bronte.
    Si vede che amo il pistacchio??? hahahahha Ti aspetto al contest!
    Saluti
    Gessica

    RispondiElimina
  2. e sono soddisfazioni!!!! Dal tuo racconto posso sentire le risate, gli apprezzamenti e la gioia di questa festa riuscitissima!! Complimenti e soprattutto complimenti per le tue scelte e per il tuo futuro!!! Ciao Marina

    RispondiElimina
  3. Che bella festa hai organizzato a tua nonna, sei stata davvero carina e chissà che divertimento sia il prima che il durante!!!

    RispondiElimina
  4. Che bella nonna... sicuramente sarà stata orgogliosa di te! Complimenti!

    RispondiElimina
  5. Ciao :)ho appena scoperto il tuo blog e devo dire che mi piace davvero tanto:) Leggendo chi sei scopro che abbiamo anche tanto in comune: studio "Lingue e comunicazione" e farò la tesi in "turismo eno-gastronomico"...per giunta anch'io isolana ahahah XD
    E' stato un piacere leggerti, se ti va passa da me..
    un abbraccio
    Marta

    RispondiElimina
  6. The article is very interesting to see, thank you for sharing this very interesting information
    Obat Lipoma Yang Alami Tanpa Operasi

    RispondiElimina

Grazie mille per la visita!!!

Lascia pure un commento, un'opinione, un saluto o qualsiasi altra cosa ti stia passando per la mente ^_^