martedì 19 giugno 2012

Cosa c'è nel mio frigo? Una birra e... uno sformato di melanzane tunisine arrostite!!!








Chiedere ad una foodblog di mostrare l'interno del proprio frigorifero è come chiederle di alzar la gonna!!! Il frigo custodisce parte dei tuoi "segreti culinari", ma anche le tue "marachelle gastronomiche"... 
Partiamo col dire che questo frigo NON è mio... è della mia famiglia, ma vi assicuro che non è tanto diverso, anzi quasi per nulla, da quelli che ho avuto negli anni durante i miei soggiorni all'estero :D


Andiamo al nocciolo della questione. 
Perché sto alzando la gonna della foodblogger e di tutta la sua famiglia? Perché proprio questa mattina è stata presentata la nuova iniziativa promossa da AssoBirra in collaborazione con l'INC - Istituto Nazionale per la Comunicazione - "Cosa c'è nel tuo frigo? Una birra e..." e visionabile sul sito Birra Gusto Naturale.
La campagna ha luogo principalmente in Rete e prende spunto dal progetto fotografico “Famiglia che vai, frigo che trovi" realizzato da Ambra Zeni, avente lo scopo di "immortalare" le abitudini alimentari dei principali nuclei familiari italiani (dalla famiglia tradizionale a quella allargata, dalla coppia senza figli al giovane single, dai coinquilini fino alla coppia multietnica); sei stili di vita, sei frigoriferi uniti nella loro eterogeneità dalla birra, bevanda più bevuta dagli italiani dopo l'acqua.
Testimonial della campagna Bruno Barbieri (chef stellato) e Sandra Salerno ( “Un tocco di zenzero”) che, partendo dalle foto, hanno interpretato gli ingredienti presenti nei frigoriferi di ogni nucleo familiare, ideando così dodici ricette da abbinare con la birra giusta.

Per raccontarvi cosa non può mancare nel mio frigo, devo per forza raccontarvi chi è il mio frigo...

Immaginate un signore un po’ robusto e alto, con un bel portamento, uno di quelli che nella vita ne ha viste di tutti i colori, che potrebbe raccontare storie inenarrabili… ecco, lui è il mio frigorifero o meglio quello della mia famiglia.

Vi racconterebbe che tanti anni fa c’era una bimba bionda che lo apriva per rubacchiare con un cucchiaino, di buon mattino, un po’ di caponata di melanzane - e siccome le abitudini sono dure a morire, continua a farlo anche oggi – e che, poi, ce n’era un’altra mora che mentre scrutava le prelibatezze al suo interno poggiava il piedino microscopico lì dentro.

È sempre ben nutrito, non può rinunciare a frutta e verdura e ne vede sempre nuove e diverse ogni stagione che passa. I formaggi poi sono la sua passione e spesso… più puzzano meglio è (mica solo l’uomo ha da puzzà!). Spesso deve resistere contenendo in sé qualcosa che sarà destinato ad altri - ah quante torte, quanti sformati ha tenuto in freddo e poi ha visto allontanarsi verso altri lidi – e volte che conserva gli avanzi mantenendoli perfetti per nuove avventure.

Beve tantissima acqua sia frizzante che naturale, al vino preferisce la birra ed è il fornitore ufficiale di quella bibita gassata e di color marrone-rubino che papà e sorella bevono a fine pasto.

Io lo ringrazio per custodire tutto ciò che mi permette di poter pasticciare ai fornelli e per prendersi cura, anche per lunghi periodi, dei risultati di questi! 

Che aspettate... andate sulla pagina Facebook “Cosa c'è nel tuo frigo? Una birra e...” e condividete la foto del vostro frigorifero e di quello che c’è dentro. A fine campagna, Barbieri e Salerno sceglieranno la foto, una per ciascuno, più bella e contatteranno personalmente chi l’ha scattata, dandogli tanti consigli e svelandogli qualche trucco del mestiere, per una cena estiva sfiziosa con la birra. 

Prima di salutarvi, vi lascio con una ricetta estiva, facilissima da preparare e perfetta per essere accompagnata da una Pilsner!!!





Sformato di melanzane tunisine arrostite

Ingredienti: 
  • 2 melanzana tunisina
  • 300 g di polpa di pomodoro fresco (in alternativa potete usare quello in latta) 
  • 400 g mozzarella
  • Pecorino toscano q.b.
  • 2 spicchi d'aglio
  • menta o basilico q.b.
  • olio q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
Lavate e mondate le melanzane levando solo il picciolo e non la buccia, tagliatele a fette ed arrostitela su una griglia elettrica (o una padella);

Condite la polpa di pomodoro (che potete ottenere incidendo la buccia dei pomodori praticando una croce nella loro parte inferiore ed immergeteli in acqua calda, lasciateli ricoperti da questa per un paio di minuti, scolateli, spellateli, tagliateli a metà, eliminate i semi e le parti più dure e riduceteli a cubetti) con gli spicchi d'aglio privati dell'anima e ridotti a pezzettini molto piccoli (così da non sentirli sotto i denti, non a tutti piace!), un po' d'olio (io ne ho messi 4 cucchiai, ma potete fare a vostro gusto), sale e pepe.

In una pirofila alternate il pomodoro, le melanzane arrostite, la mozzarella tagliata o a fette o a cubetti e delle foglioline di basilico o menta, terminate la sequenza degli strati con un po' di polpa restante e del pecorino toscano grattugiato.

Infornate il tutto per 15 minuti a 200° C.

Potete servire lo sformato sia freddo che caldo e filante.

Buona birra e buona condivisione di foto "frigorifere" a tutti ^_^
***Gialla***

15 commenti:

  1. Interessantissima questa cosa del frigo e dell'alzare la gonna..anche se io di gonne non ne porto...eheheh, però ho il frigo...!!
    Ci fossero solo le abitudini alimentari dentro....anche tanto ma tanto sano disordine...specie quando è pieno...^_^
    Bene....colgo l'occasione per buttare un occhio al mio....Complimenti al tuo signore robusto.....Ciao Ornellina..bacio bacio

    RispondiElimina
  2. ma che meraviglia io l'adoroooooo

    RispondiElimina
  3. mi sono incantata a guardare il tuo frigo in verità....

    RispondiElimina
  4. eheeh non pensavo al frigo come una gonna, ma hai proprio ragione!!! un bacio

    RispondiElimina
  5. Intanto complimenti per le foto che sono bellissime! E' la prima volta che vedo un frigo cosi bello e messo in ordine e poi con tutte cose di cui sono golosa! Meglio chnon sta a casa mia! Io le melanza ne le mangio quasi tutti i giorni, mi piacciono un sacco! E la tua ricetta è un'ottima variante che farò domani sera!

    RispondiElimina
  6. sapessi quanti frigo apro per lavoro! mi piacerebbe molto partecipare. E complimenti intanto per il tuo di frigo!:-)

    RispondiElimina
  7. Che simpatica la descrizione del tuo frigo. Il mio è astemio ma in compenso ghiottissimo di frutta, verdura e latticini. Non conoscevo le melanzane tunisine ma in ogni caso il tuo sformato mi ispira da matti e per il pecorino toscano gioco anche in casa :) Un bacio, buona giornata

    RispondiElimina
  8. che rodine nel tuo frigo! e che bonta' il tuo piatto!

    RispondiElimina
  9. Il mio sembra decisamente più triste del tuo... purtroppo gli impegni lavorativi mi consentono di fare la maxi spesa solo il venerdì, e in settimana compro solo quel che serve di fresco come la carne dal macellaio... Comunque, come tutte le cose in cucina, l'importante è che sia pulito!
    Ah, ottima ricetta! Tornerò presto a trovarti!

    Nadia - Alte Forchette -

    RispondiElimina
  10. Ad avercelo un frigo così ordinato XD
    Le uniche cose a posto nel mio frigo sono frutta e verdura, belle e pacifiche nei loro cassetti inferiori.. Tutto il resto è un vortice di puro caos alimentare XD

    La foto del piatto le rende di un appetitoso...... Buonissime!! :)

    RispondiElimina
  11. Complimenti per il grande ordine che c'è nel tuo frigo....nel mio un po' di meno :-)
    Io la birra la ESIGO con la pizza, ma in genere preferisco il vino. Certo la proverei volentieri con questo tuo ottimo sformato di melanzane :-)
    Alla prossima

    RispondiElimina
  12. ultimamente il mio frigo è inguardabile...sempre pieno, forse troppo...
    ottimo lo sformatino! che buono!

    RispondiElimina
  13. Il mio frigo si chiude appena, ma come si fa, dico io!!! :)
    Lo sformato sembra ottimo, penso che lo farò :)

    RispondiElimina

Grazie mille per la visita!!!

Lascia pure un commento, un'opinione, un saluto o qualsiasi altra cosa ti stia passando per la mente ^_^

Ti potrebbero anche interessare:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...