mercoledì 17 giugno 2015

Pasta c'anciova e muddica atturrata alla palermitana

Pasta with anchovy and toasted breadcrumbs - Pasta con l'aggiuga e pangrattato abbrustolito
Eccoci qui, ricetta della tradizione e, come ogni cosa molto tradizionale, è soggetta a personalissime interpretazioni. Ogni famiglia ha la sua versione del cuore e va da sé che questa sia la mia.

Da bambina ne andavo matta tanto da chiederla ogni volta che mi si facesse la domanda "Cosa vuoi mangiare per pranzo?".  
La verità è che da brava palermitana adoro la "mollica atturrata" ovvero il pangrattato abbrustolito. Se non fosse stato che poi agli altri non restava niente, ne avrei sempre messo sino a raschiare il fondo della ciotolina che lo conteneva. 

La preparazione di questo primo piatto è facilissima, unica accortezza è la soglia di attenzione legata alla cottura dell'aglio e quella del pangrattato. Per il resto, tutto abbastanza a prova d'imbranato! Ah, ultima cosa, va mangiata calda, non lasciatela riposare, o rischiate l'effetto colla. La foto che vedete, per esempio, è stata scattata nella logica del "buona la prima", infatti non è il massimo, ma alle volte è giusto far prevalere la gola su un ottimo scatto fotografico; in fondo, sono una foodblogger, devo nutrire i familiari, il blog, ma soprattutto la mia pancia! ;p 



Pasta c'anciova e muddica atturrata

Ingredienti
  • 250 g di vermicelli
  • 5 cucchiai di olio evo
  • 2 spicchi d'aglio
  • 1 cucchiaio e mezzo di concentrato di pomodoro
  • 8 filetti di acciughe
  • 8 cucchiai di pangrattato (+ un filo d'olio)

In una padella, fate soffriggere l’aglio (potete lasciarlo con la camicia, o tagliarlo in pezzi grossi privandolo dell’anima, abbassare la fiamma e aggiungere le acciughe facendole sciogliere, unire in fine il concentrato e tre cucchiai d'acqua bollente. Amalgamare bene il tutto e lasciare cuocere per 5 minuti. 


In un'altra padella, tostate il pangrattato con un filo di olio fino a che si dori.
Cuocete i vermicelli in abbondante acqua salata (scolateli molto al dente) e fateli saltare nella padella con il condimento per un paio di minuti a fiamma bassa. 

Servite cospargendo su ogni piatto di pasta un po' di pangrattato tostato.

10 commenti:

  1. Un vero spettacolo questa pasta!!! Buona!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Questa è la mia pasta preferita in assoluto! Ti volevo dire ma tra gli ingredienti non dovrebbero anche esserci i passolini (uva passa) e i pinoli, gli danno un tocco in più!

    RispondiElimina
  3. La scelta della qualità è alla base di ogni acquisto intelligente. Scegli anche tu il sugo alla napoletana. Vai su http://www.vitalbios.com/A/MTQ3NTE2Nzc1OCwxMDAwMDA1LHN1Z28tYWxsYS1uYXBvbGV0YW5hLTE4MGcuaHRtbCwyMDE2MTAyNyxvaw==

    RispondiElimina

Grazie mille per la visita!!!

Lascia pure un commento, un'opinione, un saluto o qualsiasi altra cosa ti stia passando per la mente ^_^

Ti potrebbero anche interessare:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...